Strutture in legno

PROVE ESEGUIBILI:

  • Ispezione visiva e rilievo geometrico strutturale;
  • Prove resistograph per verificarne l’integrità e individuare la sezione resistente;
  • Prova con igrometro da legno, per rilevare l’umidità;
  • Prova con sclerometro da legno, al fine di verificare lo stato di conservazione delle strutture lignee;
  • Auscultazione sonora, per la verifica della presenza di attacco xilofago;
  • Prelievo campioni lignei per analisi morfoanatomica in laboratorio.

 

PROVE RESISTOGRAPH

Il resistograph della foratura semplice è stato sostituito, in tempi recenti, da quello eseguito con particolari trapani strumentati i quali, oltre a permettere una precisa registrazione dei dati per una successiva interpretazione, rendono i risultati oggettivi e non più legati, come in passato, all’esperienza ed alla sensibilità del singolo operatore

L’acqua è la causa prima, se si esclude il fuoco, del degrado del legno. Se si considera che è impossibile che il legno in opera, nella sua struttura, sia privo d’acqua, in teoria si evince che un attacco di tipo biotico è sempre possibile. Nella pratica si è notato invece che, con un’umidità residua al di sotto del 20%, non si manifestano fenomeni di degrado.

 

PROVE CON IGROMETRO

Se si considera che è impossibile che il legno in opera, nella sua struttura, sia privo d’acqua, in teoria si evince che un attacco di tipo biotico è sempre possibile. Nella pratica si è notato invece che, con un’umidità residua al di sotto del 20%, non si manifestano fenomeni di degrado.

Il valore dell’umidità del legno è, ovviamente, funzione delle condizioni termo-igrometriche dell’ambiente in cui è contestualizzato. Così con una temperatura attorno ai 20°C ed un’umidità esterna del 60% il valore di umidità della struttura in esame si stabilizzerà attorno al 12%. Tale valore può oscillare mediamente, a seconda delle condizioni climatiche di contesto, tra un 10% ed un 18%. Nel caso di umidità molto elevata, con presenza continua di nebbia o vapor acqueo, il legno supera la soglia del 20% dando inevitabilmente origine a fenomeni di degrado biotico.

 

PROVE CON SCLEROMETRO

Lo sclerometro meccanico per legno WH WOOD HAMMER è l’unico apparecchio oggi presente nel mercato che ci permette di stimare le caratteristiche meccaniche di elementi lignei in sito. È uno strumento indispensabile per la rilevazione dello stato di conservazione del materiale ligneo nel caso di edifici storico-monumentali dove è quasi sempre impossibile, per motivi di conservazione artistica, estrarre sia pure in modo alterno, delle microcarote dall’elemento, per non compromettere l’integrità della sezione.

 

 

AUSCULTAZIONE SONORA

La strumentazione Audiotermes è un nuovo strumento che consente l’individuazione, attraverso l’ascolto del rumore caratteristico prodotto, dei diversi tipi di parassiti che si annidano nei manufatti lignei. Grazie alla notevole sensibilità di amplificazione acustica, il kit rende possibile un’accurata e speditiva ispezione.

 

 

 

PRELIEVO CAMPIONE LIGNEO

Il prelievo eseguito mediante l’ausilio di punta a tazza del diametro interno di Ø12mm ha lo scopo di eseguire osservazioni microscopiche della sezione trasversale, della sezione tangenziale e della sezione radiale in Laboratorio.